Questo sito utilizza i cookie per offrire il miglior servizio possibile. Continuando a navigare nel sito si acconsente all'utilizzo dei medesimi.

 
Immagine di un bosco
Immagine dell'Unico e Vero simbolo di Pace
Spiritualità

Riflessione

Pupazzo stilizzato in posa di riflessione
La riflessione

Riflessione sullo stato presente delle cose

Trovare gli insegnamenti della Creazione che i Plejaren ci hanno fornito tramite Billy Meier, offre una grandissima opportunità e una possibilità unica di acquisire un gran numero di preziose conoscenze di carattere scientifico e sullo spirito molto utili alla nostra vita, alcune delle quali sono state confermate nel corso degli anni da ricerche e scoperte effettuate dagli scienziati della Terra. Spesso chi si pone alla ricerca delle verità fondamentali della vita e dell'universo, si imbatte in tutta una serie di dottrine religiose, settarie, esoteriche, filosofiche che forniscono risposte preconfezionate alle grandi domande, ma se le si esamina con serietà e profondità, si nota come le risposte fornite da tutte questi presunti insegnamenti siano in realtà false, illusorie, vacillanti, contraddittorie o comunque incomplete.

Al contrario gli insegnamenti esposti negli scritti, nei libri e opuscoli FIGU sono sempre logici, razionali, coerenti, profondi ed esaustivi e permettono perciò di ottenere numerose spiegazioni e chiarimenti riguardo alle più importanti questioni inerenti il nostro pianeta, la sua storia passata, il nostro sistema solare, l'origine dell'universo, l'evoluzione spirituale, la Creazione e i perché della nostra esistenza in generale . Una volta intrapreso questo percorso di ricerca sorgono inevitabilmente sempre nuovi interrogativi suscitati dalle conoscenze che si acquisiscono man mano.

Essi rappresentano ulteriori stimoli per l'approfondimento personale delle tematiche connesse con il materiale pubblicato da “Billy” Meier e dalla FIGU. Molte scoperte sorprendenti e nuovi insegnamenti attendono la persona che cerca sul cammino della conoscenza. Questo cammino infatti non ha fine, anche se la ricerca della verità effettiva delle cose è talvolta ostacolata e resa difficile dai molti problemi e avversità della vita materiale, e del pianeta Terra in generale, dall'incomprensione e dai fraintendimenti che circondano queste tematiche, oltre che da chi ci specula e si arricchisce distorcendole e falsificandole.

E' stato detto che il cammino, ovvero la via è lo scopo, ma è il caso di aggiungere: la via che conduce al riconoscimento e all'approfondimento delle leggi e indicazioni universali della Creazione . E' possibile che chi abbia avuto nella vita la fortuna e l'opportunità di incontrare sulla propria strada queste profonde e importanti fonti di conoscenza, sia talvolta tentato di diffonderle in modo entusiastico e irrazionale o con spirito missionario, di volerle cioè inculcare per forza agli altri o di volerli comunque convincere della loro validità.

Ma tutto questo è assolutamente sbagliato. Infatti solo in seguito ad una sentita necessità interiore, ad una sincera urgenza di cambiamento e alla ricerca personale si può sviluppare un atteggiamento che consenta la corretta comprensione delle verità effettive della Creazione e dello spirito così come di qualsiasi altro concetto . Ciò può certamente essere favorito o stimolato da colloqui tra amici o conoscenti e dalla trasmissione di informazioni in proposito, tuttavia soltanto attraverso un reale, profondo bisogno interiore si può arrivare a porsi quelle domande che consentono di orientarsi verso questi insegnamenti.

In caso contrario gli eventuali impulsi conoscitivi provenienti da una qualsiasi persona sono destinati a cadere nel vuoto o ad essere osteggiati e negati o ancora a suscitare un senso sterile di superficiale curiosità che non è in grado di generare nessuna spinta evolutiva. Sovente si genera in queste persone una rischiosa confusione mentale. Perciò piuttosto che condannare e giudicare il prossimo per questi atteggiamenti, è bene analizzare i propri pensieri, azioni e sentimenti, cercando di correggere quanto vi è in essi di sbagliato e controproducente.

L'arroganza, il senso di superiorità nei confronti degli altri sono nocivi perché, se si osserva il processo dell'evoluzione, si nota come esistano diversi livelli o gradi di evoluzione a seconda di ciascuno individuo e del suo percorso spirituale e che quindi non tutti si trovano nello stesso punto o livello. Ciascuno tuttavia attraverso molte vite corporee e nuove personalità avrà la possibilità di proseguire il cammino intrapreso, di migliorarsi e progredire nell'evoluzione spirituale. Come pianeta, sul piano collettivo, è certo desiderabile che l'umanità avanzi sulla strada del riconoscimento delle verità della Creazione con più rapidità, ma occorre anche vedere la situazione della Terra e dell'umanità attuale così com'è, ossia in modo neutro, perché soltanto così è possibile farsi un quadro realistico del momento storico che attraversiamo e delle problematiche ambientali, sociali, politiche e religiose che lo caratterizzano.

Lamentarsi della situazione presente non serve, occorre invece che ciascuno in base alle sue capacità contribuisca individualmente in maniera logica e razionale , tramite le proprie azioni e i propri pensieri a cambiare la condizione generale del nostro pianeta e dei suoi abitanti. Se analizzassimo in profondità noi stessi, sapremmo valutare in che modo agire e cosa fare nella nostra posizione e situazione per migliorare noi stessi e di conseguenza anche la condizione degli altri esseri umani. L'umanità infatti non è che una somma di individui, e il cambiamento può avvenire non dall'alto verso il basso, ma viceversa a partire da quello di ciascun singolo individuo.

La storia dimostra che le decisioni calate dall'alto da re e sovrani, tramite regimi coercitivi e dittatoriali non servono a produrre un reale mutamento delle cose, ma hanno anzi per effetto ribellioni, guerre civili, rivoluzioni, tumulti e malcontento. Le stesse rivoluzioni sono tutte sfociate a loro volta nel terrore puro e nell'inutile spargimento di sangue, finendo per sostituire a regimi dispotici e oppressivi, forme di governo altrettanto violente e spesso sanguinarie, in ogni caso irrispettose delle libertà e delle scelte individuali dei cittadini.

Le strutture di potere che opprimono gli uomini della terra, quali le istituzioni religiose, le varie forme di culto, gli apparati militari, i servizi segreti e i grandi gruppi economici, i governi dittatoriali e guerrafondai che arrecano solo morte, miseria, distruzione, lutti e dolore sulla terra, sono tenute in piedi grazie all'appoggio politico, finanziario, materiale e psichico diretto o indiretto di molte persone che li finanziano, sostengono, votano, ecc. Si pensi, tanto per fare un esempio, alle religioni di culto.

Se i credenti o adepti che ne fanno parte gli sottraessero il loro sostengo morale ed economico e si astenessero dal partecipare ai rituali, alle cerimonie e adunate previste da questi culti religiosi, essi perderebbero nel giro di non molto tempo la loro importanza e influenza. In conclusione occorre dunque riaffermare che è necessario, affinché le cose comincino a volgere al meglio, che noi tutti si inizi a comprendere e seguire le leggi e le indicazioni della Creazione e dello spirito , divenendo responsabili nei confronti di noi stessi, degli altri e dell'ambiente che ci circonda.

E' tempo che noi impariamo a vivere in pace, amore, rispetto reciproco e armonia smettendo una volta per tutte di massacrarci barbaramente e di infliggerci a vicenda morte, terrore, miseria, torture, pene capitali, sofferenze indicibili, disperazione, odio e guerre. E' tempo di porre fine allo sfruttamento indiscriminato e irresponsabile delle risorse naturali, causa della distruzione progressiva del nostro pianeta e di immani catastrofi naturali. Infatti se non siamo capaci di rispettare il pianeta che ci ospita, non siamo nemmeno capaci di rispettare il nostro prossimo e noi stessi.

E' tempo di fermare la sovrappopolazione che minaccia la sopravvivenza del genere umano e che è alla base di quasi tutti i mali e le degenerazioni che affiggono l'umanità. E tempo di lasciarsi alle spalle tutte le sette, i gruppi settari e fanatici di tipo religioso, politico ed esoterico fondati sull'imbroglio, l'inganno, la falsificazione e la distorsione della verità spirituali e che sono solo fonte di odio e divisione tra le persone, allontanandole dal cammino verso la scoperta e il riconoscimento effettivo degli insegnamenti reali sullo spirito e sulla Creazione .

 

Autore: Andrea Bertuccioli