Questo sito utilizza i cookie per offrire il miglior servizio possibile. Continuando a navigare nel sito si acconsente all'utilizzo dei medesimi.

 
Immagine della terra bruciata e sterile
Immagine dell'Unico e Vero simbolo di Pace
Sovrappopolazione

Università USA afferma : la Sovrappopolazione è il primo problema


Il Peggior Problema Ambientale?

La Sovrappopolazione, dicono gli Esperti.

[tradotto dall'originale : "Worst Environmental Problem? Overpopulation, Experts Say"]

Science Daily (20 Aprile 2009) — Secondo una ricerca effettuata dalla facoltà ESF (College di Scienze Ambientali e Forestali) del SUNY (The State University of New York) la sovrappopolazione è il più grande problema ambientale del mondo, seguito da vicino dal cambiamento climatico e dalla necessità di sviluppare risorse energetiche rinnovabili per sostituire i combustibili fossili. Appena in tempo per l'Earth Day (22 Aprile) presso la facoltà del college, il cui unico obiettivo è lo studio delle questioni ambientali, venne chiesto aiuto nel fissare le priorità sui problemi planetari più pressanti. La sovrappopolazione risultò il primo problema ed in particolare alcuni professori misero in risalto i suoi legami con altri problemi classificati ai primi posti della lista. "La sovrappopolazione è l'unico problema" afferma il Dr. Charles A. Hall, uno studioso di ecologia dei sistemi [N.d.T. dall'inglese “System Ecologist”] "Se al mondo fossimo in 100 milioni di persone - o meglio, in 10 milioni - non ci sarebbe nessun altro problema." (Le stime attuali valutano la popolazione mondiale in oltre 6 miliardi di persone). Il Dr. Allan P. Drew, ecologo forestale, la mette in questo modo: "Sovrappopolazione significa che stiamo immettendo nell’atmosfera più anidride carbonica di quanto dovremmo e sempre più persone contribuiscono a tutto ciò. Quindi tutto è connesso in generale a consumi eccessivi della popolazione, specialmente nel mondo 'sviluppato'."

"Ma indipendentemente dal fatto se si tratti di paesi sviluppati o in via di sviluppo", sostiene la Dr.ssa Susan Senecah, che insegna storia del movimento ambientalista Americano, "ognuno è incoraggiato a 'voler' e capire che questi [paesi] 'necessitino' di consumare ben oltre le capacità di sostentamento rigenerative del pianeta." La facoltà ESF ha indicato al secondo posto i cambiamenti climatici come problema più urgente seguito, al terzo posto, dalla necessità di sviluppare energie rinnovabili per sostituire le fonti energetiche fossili. "Condurre esperimenti con il clima della Terra e con la chimica comporta grandi rischi" afferma il Dr. Thomas E. Amidon inventore di un processo per l’estrazione dal legno e la relativa fermentazione di zuccheri ricchi di energia per l'ottenimento di etanolo. "Questo spinge il cambiamento climatico e la perdita di biodiversità ed è un problema fondamentale che soggiace alla nostra necessità di un comune sforzo per la sostenibilità." In conclusione i 10 più grandi problemi sulla lista ESF sono: sovraconsumi, necessità di attività maggiormente sostenibili su scala planetaria, il crescente bisogno di risparmio energetico, la necessità per gli esseri umani di vedere sé stessi come parte dell'ecosistema globale, le emissioni globali di anidride carbonica, la necessità di sviluppare vie per produrre beni di consumo da risorse rinnovabili  e la diminuzione delle risorse di acqua dolce.

 

Tradotto da FIGU Italia per gentile concessione del Prof. Charles Hall

Articolo originale a questo indirizzo oppure scarica QUI se la pagina non dovesse più contenere l'articolo.

 

del SUNY (Università di New York) la sovrappopolazione è il più grande problema ambientale del mondo, seguito da vicino dal cambiamento climatico e dalla necessità di sviluppare risorse energetiche rinnovabili per sostituire i combustibili fossili. Appena in tempo per l'Earth Day (22 Aprile) presso la facoltà del college, il cui unico obiettivo è lo studio delle questioni ambientali, venne chiesto aiuto nel fissare le priorità sui problemi planetari più pressanti.
Redirect 301 - Aforismi