Questo sito utilizza i cookie per offrire il miglior servizio possibile. Continuando a navigare nel sito si acconsente all'utilizzo dei medesimi.

 
Strip dove compare il Simbolo della Pace
Immagine dell'Unico e Vero simbolo di Pace
Pace

Sulla Russia, il popolo russo e il Presidente Putin

Breve estratto del bollettino FIGU N°1 dell'aprile 1995 da “Aiuti alla Russia”

« … poiché so molto bene che sarà da questo paese e dalla sua gente che proverrà la vera pace per molti popoli. Un fatto che ha già iniziato ad avverarsi con la glasnost e la perestrojka di Gorbaciov e con l'abolizione del comunismo. Già ‹Edgar Cayce, il profeta dormiente› scrisse queste parole a riguardo: “Dallo sviluppo della Russia nascerà la più grande speranza del mondo. Allora coloro, assieme al gruppo che con la Russia avrà un'associazione più stretta, potranno giungere, passo dopo passo, a trasformazioni nonché a una definizione finale delle condizioni riguardanti il dominio mondiale.

Ci ho riflettuto per bene su questa profezia e ho eseguito calcoli di previsione che mi hanno confermato le parole di Edgar Cayce. Quindi mi sono rivolto a Ptaah per studiare a fondo questa tematica assieme a lui il quale, poi, ha svolto delle proprie ricerche sul futuro che lo hanno portato agli stessi risultati da me elaborati.

[FONTE]

 

Breve estratto del bollettino FIGU N° 61 del settembre 2007 da “Estratto del contatto N° 442 del 10 febbraio 2007”

 

Billy: Questo vale anche per me. Ma dimmi, che cos'hai da dire in proposito: Oggi ho sentito al notiziario che il presidente russo Putin, alla Conferenza sulla Sicurezza di Monaco, ne ha dette quattro a proposito della politica americana. Putin ha detto che gli USA aspirano all'egemonia mondiale, a diventare una potenza mondiale favorendo in tal modo la ripresa alla corsa agli armamenti, immischiandosi negli affari interni di paesi stranieri e  mettendo in atto azioni belliche.

Ptaah: Questo è qualcosa di veramente straordinario che ho potuto apprendere proprio due giorni fa grazie ad una previsione. Dunque i tuoi e nostri sforzi relativi alle spiegazioni sulle reali macchinazioni e sui piani di domino egemonico mondiale da parte degli USA, hanno portato i primi frutti che ora il presidente russo Putin ha portato a maturazione menzionando i fatti reali e riprovevoli che dilagano nella politica statunitense. Ma questo non è un caso, poiché non si possono ignorare i fatti da te e da noi indicati nei tuoi bollettini che, come conseguenza, vengono studiati anche in Russia apparendo infine nel discorso pubblico del presidente Putin. Tuttavia questo non rimarrà senza risposta poiché, da parte degli USA, è già stata diffusa una falsa smentita ufficiale secondo la quale le affermazioni di Putin non corrisponderebbero al vero. Il fatto è che gli USA, con la loro politica estera e con le loro criminali azioni militari belliche e di spionaggio, rendono il mondo sempre più insicuro costringendo gli altri stati al riarmo. Gli USA contribuiscono, sia  tramite normali vie politiche che militari, all'insicurezza mondiale ed al terrorismo incutendo negli altri paesi, attraverso la loro politica estera criminale, la paura di un'invasione da parte delle sue forze militari. In questo modo questi stati vengono costretti a sviluppare un programma di armamento nucleare per poi produrre tale tipologia di armi.

Billy: Ogni essere umano ragionevole di questo mondo sa tuttavia che Putin ha ragione con il suo discorso. C'è solo da sperare che continui per questa strada e che, infine, il mondo venga scosso e risvegliato per poter fermare le macchinazioni criminose e i piani americani di egemonia mondiale. Se ciò non succede, allora continuerà a sussistere il pericolo di una guerra mondiale; e questo fino a quando gli USA non si ritireranno nel proprio paese lasciando in pace tanto il mondo, quanto i singoli stati a risolvere i loro problemi politici e religiosi. Se si considera che a memoria d'uomo non ci sono mai state insieme tante sciagure, morti, omicidi, torture, distruzioni e disastri sulla Terra come accadde e continua ad accadere in tutto il mondo per colpa degli USA e, e se si pensa a quello che è risultato e continua a risultare da quando l'America si immischia negli affari di tutto il mondo facendo scoppiare guerre, rivolte e rivoluzioni, così come omicidi e vari crimini a causa dei loro servizi segreti e militari; allora, nei confronti dell'America, non si può non parlare che di Satana in carne ed ossa.

Ptaah: Anch'io la vedo così perché corrisponde alla verità.

[FONTE]

 

 

Breve estratto del bollettino straordinario FIGU N° 36 del giugno 2007 da “Domanda di una lettrice"

11/04/2007
Elke Schütz
Germania

 

Libera comunità di interessi per le scienze di frontiera, le scienze spirituali e gli studi ufologici. all'attenzione di Meier Semjase-Silver-Star-Center CH-8495 Schmidrüti ZH, Svizzera

 

Salve, caro Billy Meier,

ogni tanto clicco sul Suo sito internet e leggo interessata i sempre attuali rapporti dei contatti, in particolar modo, le Sue personali affermazioni. Nell'edizione dell'aprile 2007 si parlava, tra le altre cose, di Putin. Sono rimasta piuttosto sorpresa che proprio Lei veda questo signore sotto una luce particolarmente positiva. Putin: l'unico politico che agli altri ne ha dette quattro. Anche Ptaah era così positivamente sorpreso, proprio come se l'avesse sempre saputo. Ci piacerebbe veramente credere che Putin sia il buono, l'unico che abbia smascherato le intenzioni egemoniche degli USA. Davvero Lei crede che Putin non farebbe la stessa cosa se gli USA rinunciassero ai loro piani, senza voler prendere il loro posto? Uno come lui che cammina su montagne di cadaveri senza mai batter ciglio. Un misantropo ed egoista orientato al potere. Io stessa sono una donna molto semplice, tuttavia proprio la gente ‹semplice› ha spesso una buona conoscenza delle persone, cioè, quando vedo uno come Putin alla TV o sul giornale, mi corre un brivido gelido lungo la schiena. Proprio questo Putin dovrebbe scuotere il mondo e scongiurare una grande guerra. Sia onesto, crede veramente a queste colossali sciocchezze? Inoltre, non c'è bisogno di Putin o degli extraterrestri che ci rivelino che gli USA aspirano all'egemonia mondiale. Questo lo sa ogni persona ragionevole!

Se gli abitanti della Terra non fossero così indolenti e facilmente ingannabili sarebbe finita per Bush, Putin e i vari aspiranti dittatori. Di certo la Russia non vorrà mai e poi mai donarci la pace mondiale, non importa quale presidente sia in carica. La Russia è pur sempre uno dei paesi più illiberali di tutta la Terra. Lì ha voce in capitolo chi è riuscito a fare i miliardi con affari loschi! E gli altri, letteralmente: che si fottano! Putin non è nemmeno riuscito a portare un po' d'ordine e giustizia nel proprio paese. Come fa uno così a risvegliare bruscamente il mondo intero con le verità sulle macchinazioni meschine degli USA?

Credo che tutto questo non stia in piedi! Leggo con vero piacere i Suoi rapporti, ma anche con occhio critico. Molto di quanto scrive, più precisamente che le viene trasmesso, lo condivido del tutto. Anche se non sempre, come ad esempio il tema sopraindicato. A mio parere bisogna sempre fare un po' d'attenzione quando un essere umano, o un essere superiore, sostiene di conoscere la verità assoluta e di annunciarla pubblicamente.

Questo vale nei confronti di tutti i suoi articoli che ho letto. Motivo per cui rimango critica, senza per questo voler attaccare verbalmente lei o Ptaah. Penso che mi abbia capito. Per questo motivo bisognerebbe ponderare bene a fondo prima di assentire ad eventuali verità ed affermazioni. Indipendentemente dalla fonte: si tratti di un essere umano o di una esistenza energetica superiore. Per me l'energia divina della Creazione è infinita e non riesco ad immaginarmi che vi sia solo e soltanto una persona che possa e debba annunciarne la conoscenza onnicomprensiva. Trovo molto spiacevole che diverse forme di vita superiori, come ad esempio Ptaah, abbiano così poca influenza su tutti gli avvenimenti mondiali.

Perché nella nostra epoca non possono incarnarsi più esseri superiori?

Se ce ne sono, sono sicuramente troppo pochi! Se ci fossero personalità spiritualmente sane e mature negli incarichi centrali, come in politica ed in economia, sarebbe tutto un po' più semplice. Ora, tuttavia, dovrebbe poter e dover prendere il via una lenta inversione di rotta. Invece i tempi peggiorano sempre più facendosi sempre più cupi e il ‹semplice› essere umano non ha praticamente più alcuna possibilità di difesa. È molto doloroso vedere o sentire quando grandi personalità detentori di ampie conoscenze in medicina alternativa o in ingegneria ambientale non scendono in campo a causa delle lobby dell'economia, le quali “sbranano” chiunque osi affermare qualcosa di diverso da quanto sostenuto da questa gente orientata al potere.

Per quelle poche persone di questo mondo realmente intelligenti e coraggiose, mi auguro che ricevano un sostegno migliore da parte del mondo spirituale.

Cordiali saluti da …
Elke Schütz

 

Risposta

Prima di tutto un sentito grazie per il Suo scritto del 11/04/07 e, in secondo luogo, desidero esprimerle la mia gioia nell'apprendere che Lei legge assiduamente i nostri bollettini. Ora, per prendere posizione riguardo alla Sua lettera pubblicata in precedenza, – cosa di generale interesse anche se in un certo qual modo un po' presuntuosa, poiché dal Suo scritto risulta chiaro che Lei vede le cose in modo superficiale solo secondo la Sua comprensione ed interpretazione – c'è da dire questo: Quanto detto da me e da Ptaah – che in tutta serietà non è altro che la nostra opinione e conoscenza nei confronti di diverse previsioni – in riferimento al fatto che attraverso lo sviluppo della Russia avrà origine la più grande speranza del mondo e la pace di un tempo, non ha nulla a che fare con il fatto che Vladimir Putin debba essere la persona determinante da cui prenderà le mosse tutto ciò che riguarda una nuova speranza del mondo.

E non si è mai parlato di questo. Il passo determinante - in merito all'affermazione di una maggiore speranza e della relativa pace mondiale - è da collocare fondamentalmente solo in un futuro remoto, né dunque al tempo d'oggi, né a quello di domani. Vi saranno in gioco forze russe che, da un lato, non avranno nulla a che fare con Putin, dall'altro sarà grazie a loro che finalmente si scorgeranno barlumi di pace sulla Terra. Il tutto sarà un dato di fatto molto tempo dopo il periodo di governo di Putin e inizierà a far sentire i suoi effetti solo a distanza di più generazioni. Certo, la vera prima pietra per i prospettati avvenimenti futuri è già stata posta da Mikail Gorbaciov, tuttavia gli ingranaggi dell'essere umano macinano lentamente; dovranno perciò passare ancora dei secoli prima che la predizioni si avverino.

Solo da questo si evince che non può essere Putin l'uomo decisivo che organizzerà il necessario per una pace mondiale. Ora purtroppo Lei commette l'errore di trascinare nel pregiudizio le parole mie e di Ptaah senza essere al corrente dei fatti reali, così come sono contenuti nelle conversazioni dei contatti (9 blocchi A4, 500 pagine ognuno, 3 blocchi dei contatti formato A4 di 200 pagine ciascuno).

Purtroppo, a causa di ciò, le affermazioni nella Sua lettera, a causa di questo dato di fatto, sono equiparabili a giudizi precipitosi e senza valore, dato che semplicemente non corrispondono al modo di vedere mio e di Ptaah, come pure alla nostra conoscenza degli avvenimenti futuri, nei quali Putin non prenderà parte in alcun modo, poiché la sua esistenza cesserà già nella prima metà del secolo di questo nuovo millennio. Perciò non si può dire in alcun modo che Putin porterà la pace nel mondo quando si dice che in futuro le speranze del mondo, e quindi della pace mondiale, prenderanno le mosse dalla Russia. Che la Russia sia portatrice di questa speranza, è certo; tuttavia questa speranza prenderà corpo solo in un futuro remoto, quando Putin sarà andato già da molto per il cammino che percorrono tutti i mortali. Le Sue parole «Ci piacerebbe veramente credere che Putin sia quello buono, l'unico che abbia smascherato le intenzioni egemoniche degli USA» sono state scelte in modo un po' irragionevole, poiché né Ptaah né io abbiamo mai detto qualcosa del genere. In effetti sappiamo benissimo che Putin è un elemento avido di potere, un tiranno patologico irresponsabile come il presidente americano George W. Bush e i suoi servi, come avidi lo sono anche molti altri capi di Stato di potere sparsi per il mondo. Quindi né Ptaah né io possiamo spezzare una lancia a favore di Putin e non l'abbiamo mai fatto. Per quanto riguarda la conversazione fra Ptaah e me (Bollettino straordinario FIGU N°34, aprile 2007) non viene detta una parola su come Putin sia quella persona che porterà la pace nel mondo, ma si afferma soltanto che quest'uomo è colui che menzionerà pubblicamente fatti reali riguardanti i piani egemonici degli USA. Questo viene spiegato dal seguente estratto:

Billy:Ma dimmi, che cos'hai da dire in proposito. Oggi ho sentito al notiziario che il presidente russo Putin, alla Conferenza sulla Sicurezza di Monaco, ne ha dette quattro alla politica americana. Putin ha detto che gli USA aspirano all'egemonia mondiale, a diventare una potenza mondiale insomma, promuovendo in tal modo la ripresa della corsa agli armamenti immischiandosi negli affari interni di paesi stranieri e svolgendovi azioni belliche...

Ptaah: Questo è qualcosa di veramente straordinario che ho potuto desumere proprio due giorni fa grazie ad una predizione. Dunque i tuoi e nostri sforzi relativi alle spiegazioni sulle reali macchinazioni e sui piani di domino egemonico mondiale da parte degli USA, hanno portato i primi frutti che ora il presidente russo Putin ha portato a maturazione menzionando i fatti reali e riprovevoli che dilagano nella politica statunitense. Ma questo non è un caso, poiché non si possono ignorare i fatti da te e da noi indicati nei tuoi bollettini che, come conseguenza, vengono studiati anche in Russia, apparendo infine nel discorso pubblico del presidente Putin. [...]

Quando lei adduce nella sua esposizione tutto ciò che c'è di negativo, dispiacevole e malvagio a discapito di Putin, non può farlo in modo tale da accusare praticamente Ptaah e me come se approvassimo ed accettassimo le macchinazioni e il suo modo di agire. Cosa che in effetti non abbiamo mai fatto, poiché Vladimir Vladimirovič Putin non è per nulla migliore di Bush e soci. Se ne avesse la possibilità Putin, proprio come Bush, farebbe sua l'egemonia mondiale senza aspettare domani, proprio come farebbe l'Unione Europea e gli altri capi di Stato.

Ma resta il dato di fatto che Putin è il primo capo di Stato che abbia mai denunciato pubblicamente l'atteggiamento della politica estera americana ed i piani di egemonia mondiale degli USA. E questo dato di fatto rimane, nonostante lei pensi «Come fa uno così a risvegliare bruscamente il mondo intero con le verità sulle macchinazioni meschine degli USA.»

A questo punto, Signora Schütz: Lei ha del tutto mal valutato la questione, poiché ‹il risveglio brusco del mondo› non ha nulla a che fare con le azioni criminali di Vladimir Putin, bensì unicamente e soltanto con il fatto che lui, per una volta, ha espresso apertamente la verità sugli USA. Perciò Lei non dovrebbe ricercare nelle parole di quanto detto e spiegato cose che non corrispondano né al discorso né all'opinione espressa, altrimenti si formano calunnie, causa di terribili sciagure. Non porti dunque conclusioni che non esistono, ma rimanga sui fatti esistenti e reali che affermano, nulla di più e nulla di meno, che Putin ha tenuto un discorso, che ha detto la verità e che, in un modo o nell'altro, ha scosso il mondo sulle ambizioni egemoniche mondiali meschine, irresponsabili e criminali degli USA.

Non si tratta perciò di trascurare o ignorare i fatti delle altrettanto criminose macchinazioni politico-militari di Putin; il fatto è che si parlava solo e soltanto di cosa Vladimir Putin ha pubblicamente dichiarato durante la Conferenza per la Sicurezza mondiale a Monaco in merito alle brame mondiali egemoniche e criminose degli USA. La discussione era su questo e nient'altro e sul fatto che il mondo fosse stato in qualche modo scosso dalle parole di Putin e che, alla fine, un capo di stato per una volta avesse detto apertamente la verità apertamente. Quindi è assurdo da parte sua andare da questo estremo all'altro, cosa che non ha nulla a che fare con quanto discusso durante il contatto fra Ptaah e me pubblicato nel bollettino straordinario Nr.34. È deplorevole che Lei non si occupi dei fatti reali contenuti nei dialoghi tra Ptaah ed altri Plejaren e me giungendo, di conseguenza, a conclusioni e giudizi erronei ed affrettati che non coincidono né con le dichiarazioni, spiegazioni e opinioni reali, e nemmeno con le conoscenze mie e di Ptaah.

Anche da parte mia quanto detto nei Suoi confronti non è in alcun modo da intendersi come un'aggressione, bensì come una constatazione dei fatti che appaiono ben diversi da come Lei li immagina nell'ignoranza e nel non sforzarsi a riconoscerli come reali, fatti che possono venir sempre direttamente controllati sulle circa 5000 pagine formato A4 dei dialoghi di contatto.
Quando adduce che «Trovo molto spiacevole che diverse forme di vita superiori, come ad esempio Ptaah, abbiano così poca influenza su tutti gli avvenimenti mondiali. Perché nella nostra epoca non possono incarnarsi più esseri superiori?», c'è da dir questo: I Plejaren fanno riferimento a delle rigorose direttive che non possono eludere o infrangere.

Queste comprendono anche la direttiva in virtù della quale non è loro permesso esercitare alcun influsso diretto sugli avvenimenti mondiali di qualsiasi altro mondo e civiltà. Se lo facessero comunque, ne risulterebbe lo stesso quadro d'insieme che ci ritroviamo qui sulla Terra. Veda a questo proposito le azioni criminali degli USA nei confronti dell'Afghanistan e dell'Iraq come pure in diversi altri Stati dove si sono immischiati per mezzo dei loro servizi segreti, dei militari e tramite la loro politica, così come con il loro settarismo religioso che diffondono in tutto il pianeta. Quanto abbiamo nel nostro mondo, quindi, è l'intromissione criminale di diversi stati negli affari stranieri. Se i Plejaren non si attenessero alle loro direttive ma esercitassero sulla Terra il loro influsso sugli avvenimenti mondiali, allora il tutto degenererebbe in controversie e guerre interplanetarie. Quando Lei adduce riguardo all'incarnazione di esseri superiori, dobbiamo dire purtroppo che, anche in questo caso, è palese che Lei non ha la conoscenza e la comprensione di tutto quello che è stabilito dalle leggi creazionali dell'incarnazione. Inoltre Le risultano ignoti i fatti riguardanti i cosiddetti insegnanti del mondo, ossia gli esseri superiori, come li chiama lei, detti, più semplicemente, annunciatori, insegnanti della verità o profeti. Questi insegnanti ci sono sempre stati, tuttavia vennero purtroppo sempre fraintesi e i loro insegnamenti falsificati. Da questi insegnamenti poi presero corpo le religioni e le sette religiose dalle quali si è riversata sull'umanità terrestre un'inaudita sventura, che è costata, e continuerà a costare, milioni di vite umane. Questo perché l'intera follia religiosa si è preservata fino ad oggi e ciò durerà ancora per molto tempo. Questo unitamente alle micidiali macchinazioni politiche mondiali dalle quali scoppieranno sempre e sempre più guerre che richiederanno una massiccia quantità di vite umane.

I capi di Stato criminali e avidi di potere non sono gli unici responsabili di tutti i mali che imperversano sulla Terra. Altrettanto responsabile è anche ogni singola popolazione ed ogni singolo cittadino terrestre poiché non rispettano e non vivono seguendo ‹l'Insegnamento dello spirito›, ‹l'Insegnamento della verità› e ‹l'Insegnamento della vita›, ma li hanno in spregio ed ogni persona vive solo per il proprio benessere e profitto senza interessarsi alle leggi e ai comandamenti della Creazione (N.d.T. : da non intendersi in senso religioso) e al loro adempimento.
E quando Lei si augura: «Per quelle poche persone di questo mondo realmente intelligenti e coraggiose, mi auguro che ricevano una miglior assistenza da parte del mondo spirituale», allora dovrà sapere che non esiste alcun ‹mondo spirituale› che possa fornire assistenza, poiché ciò che è spirituale, essendo di natura energetico-creazionale, è quindi assolutamente neutrale e tabù e di conseguenza, non può né venir attaccato né in qualche modo utilizzato dall'essere umano al di fuori dell'attività propriamente spirituale.

Quello che l'essere umano può tuttavia utilizzare è la propria consapevolezza e la sua energia così come la forza da essa risultante: solo da questa può arrivare un aiuto per il messaggero stesso e questo, anche quando le persone come Lei utilizzano la forza della propria consapevolezza per assisterlo utilmente o, come dice Lei, per assistere «quelle poche persone realmente intelligenti e coraggiose». Tuttavia, questo solitamente non viene fatto e certamente nemmeno nel Suo caso, poiché Lei si contraddice invece di porgere aiuto; poiché io sono un essere umano che dimostra il proprio coraggio e che si adopera altrettanto apertamente a livello mondiale per ciò che è bene, per il progresso e per ciò che è positivo, così come per l'amore, l'amore verso il prossimo, per le virtù, l'onestà, la giustizia e la pace, la libertà e l'armonia, così come la difesa della natura, del clima, dell'uguaglianza e la parità della donna e ancora per, e per, e per...

Ma, invece di mostrare comprensione e di andare a fondo di tutti i fatti riguardanti i veri collegamenti e riconoscerli come valore che a tutti gli effetti incarnano, io vengo messo sotto falsa luce (come pure Ptaah) assieme a tutto quello che ho pubblicato. Proprio come anche Lei, Signora Schütz, accondiscende a fare, poiché giudica frettolosamente solo in base a qualche affermazione letta nei bollettini senza conoscere le vere relazioni e senza sforzarsi di volerle conoscere.

Billy

[FONTE]

 

Breve estratto dal bollettino FIGU N° 46 del febbraio 2004 da “Una parola sulla ‹Terza Guerra Mondiale›”

 

Un'antica previsione dice che nel terzo millennio le donne prenderanno le redini del comando portando pace, libertà, amore e armonia, e costringendo di conseguenza gli uomini a cedere il loro dispotismo millenario. Veramente una bella previsione che purtroppo, agli inizi, porterà anche i suoi svantaggi poiché, in principio, molte delle donne che saliranno al comando saranno tanto arroganti e sciocche quanto quei “signori” dediti al loro potere che fomentano guerre, terrorizzano la popolazione e cercano tra questa quegli individui idioti, umili e servili che siano loro succubi. Pertanto, in un primo momento, saranno solo poche le donne in tutto il mondo a prendere il potere quali «madri del nuovo millennio», poiché le vere e proprie madri verranno solo successivamente e condurranno il mondo alla pace, alla libertà, all'amore, all'ordine e all'armonia. Anche a tal proposito, purtroppo, ogni principio è difficile; motivo per cui saranno solo le “false donne” a salire al potere prima che le «vere madri del millennio» possano prender nelle loro mani le sorti dell'umanità e creare un mondo nel quale la povertà, le difficoltà e le guerre, così come la sete di potere e l'ingiustizia non terrorizzeranno più nessuno. Terrore che il potere maschile, nella sua avidità di dominio e di tirannia, ha riversato da millenni sul mondo e sull'umanità terrestre.

Billy

 

Traduzione: Enrico Freguja
Controllo: Davide Turla