Questo sito utilizza i cookie per offrire il miglior servizio possibile. Continuando a navigare nel sito si acconsente all'utilizzo dei medesimi.

 
Fotografia nitida di un'astronave Plejaren che vola talmente bassa da sfiorare un albero
Immagine dell'Unico e Vero simbolo di Pace
Ufologia

Ultimi sviluppi tecnologici per i viaggi nello spazio e nel tempo

La più recente tecnica di volo spaziale dei Plejaren è progredita a tal punto che le loro astronavi non devono più essere trasmesse attraverso il tempo e lo spazio nelle forme spiegate sopra, ma attraverso porte temporali di ogni grandezza (da piccole a gigantesche) idonee per la trasmissione di persone, oggetti o astronavi. Tali porte temporali sono passaggi a elevata energia da un luogo a un altro: non importa quale sia la distanza ed è anche possibile viaggiare verso universi paralleli o universi gemelli. Una simile porta temporale può essere realizzata in una qualsiasi grandezza in base alla necessità. Ha l’aspetto di una vera e propria porta aperta oltre la quale si riesce a distinguere chiaramente l’altra parte, cioè il luogo d’arrivo, esattamente come se si guardasse attraverso una finestra o una porta spalancata. Se un oggetto viene lanciato attraverso la porta temporale, nel punto in cui attraversa l’apertura si vede uno sfarfallio energetico simile a quello che si presenta anche lungo i bordi delle porte temporali stesse. Poi l’oggetto si trova immediatamente dall’altra parte sul luogo di destinazione, dove, ad esempio, lo si vede cadere a terra per rimanervi.

Allo stesso modo, anche persone o astronavi possono attraversare le porte temporali. Nell’istante del passaggio si trovano già a destinazione, anche se la meta dista molti miliardi di anni luce oppure si trova in un’altra dimensione o perfino in un universo gemello (un universo gemello non è un universo parallelo). Per i Plejaren, tale tecnologia ha raggiunto una maturità di impiego nel corso del 1997.