Questo sito utilizza i cookie per offrire il miglior servizio possibile. Continuando a navigare nel sito si acconsente all'utilizzo dei medesimi.

 
Fotografia nitida di un'astronave Plejaren che vola talmente bassa da sfiorare un albero
Immagine dell'Unico e Vero simbolo di Pace
Ufologia

Il matrimonio

Ovunque nell'universo le forme di vita umana hanno bisogno di linee guida e indicazioni da seguire che siano tratte dalle leggi e dalle direttive della Creazione. Nel redigere queste indicazioni e disposizioni gli esseri umani extraterrestri avanzati si ispirano a quanto accade naturalmente nella Creazione per orientarsi nella giusta direzione. Come evidente in natura, le forme di vita maschili, come parte costitutiva inseminatrice sono capaci di fecondare più forme di vita femminili. Per quanto attiene alle forme di vita umana, questo significa che ogni uomo sano può legarsi in matrimonio con più donne. Per questo motivo il matrimonio presso i Plejaren e molte altre civiltà assume una forma di poligamia. Non si tratta, però, di niente di analogo a quanto accade sulla Terra, dove esistono harem o cose simili. Infatti, presso i Plejaren, un marito è unito in matrimonio con più mogli, ognuna delle quali vive con il proprio nucleo in modo indipendente e in una propria casa. Il marito vive alternativamente con ciascuna moglie in ciascun nucleo. All'interno di questa "sovra-famiglia" e tra tutte le mogli, ovviamente, vi è armonia, amore, condivisione, amicizia e ogni forma di gelosia o altri tipi di conflitto sono totalmente sconosciuti, dato il loro avanzato livello evolutivo individuale. Naturalmente, uomini e donne hanno assolutamente egual valore e dignità in questo aspetto della vita come in tutti gli altri. Non è corretto pensare che questo tipo di unione poligama implichi una forma di discriminazione nei confronti delle donne: uomini e donne sono assolutamente equivalenti e non a caso nel corso del percorso evolutivo che si svolge nell'arco di miliardi di anni e attraverso un enorme numero di reincarnazioni, la singola forma spirituale di ciascuno di noi si incarna sia in esseri umani femminili che maschili senza alcun tipo di distinzione.

Dal punto di vista evolutivo spirituale, la maturità completa per potersi unire in matrimonio viene raggiunta per i Plejaren all'età di 70 anni. Non si hanno matrimoni prima di questo limite. Di norma si astengono da attività sessuale prima del raggiungimento di questa età per potersi dedicare fino ad allora in modo esclusivo al proprio sviluppo spirituale.

Quando due persone ritengono di provare i giusti sentimenti reciproci e di sentire un forte legame per potersi unire in matrimonio, devono effettuare un periodo di prova di tre anni per verificare l'effettiva consistenza e profondità dei loro sentimenti. Dopo questo periodo di tre anni degli specialisti autorizzati a svolgere questo compito verificano ulteriormente se il legame è reale e profondo, sottoponendo la coppia ad alcuni test. Se questo test non è superato la coppia non è autorizzata a legarsi in matrimonio. Di norma, il matrimonio dura per tutta la vita ma può essere annullato qualora sia provato che i precedenti test abbiano indicato un quadro non corretto della situazione. Il periodo di prova di tre anni è diviso in due fasi. Nella prima fase, della durata di due anni, i due partner possono incontrarsi una volta ogni sette giorni per stare insieme diverse ore trascorrendo il tempo a loro piacimento. E' proibita ogni attività sessuale fino al superamento effettivo del test e fino al matrimonio. Non vi è alcuna obiezione se i partner svolgono attività tali da farli inevitabilmente incontrare al di fuori di quanto stabilito, purché non si tratti di incontri decisi a livello personale e fini a se stessi. Nella seconda fase, della durata di un anno, ai due partner non è permesso incontrarsi per niente. Questo periodo di separazione forzata serve per ponderare ancora una volta e in modo molto approfondito la consistenza del loro legame. Il divorzio tra i Plejaren è consentito solo in eccezionali casi di gravità per violazioni delle leggi e delle direttive della Creazione in merito al matrimonio. L'adulterio è un caso che rientra in questa categoria: per l'alto livello evolutivo spirituale dei Plejaren si tratta di una violazione gravissima che è punita con un esilio a vita.

Naturalmente, anche fra i Plejaren vi sono persone che non si sposano.

Semjase riferisce che è molto raro che un Plejaren si innamori di un essere meno evoluto spiritualmente al punto da pensare a un matrimonio. Se questo tuttavia accade, la procedura adottata è comunque quella descritta in precedenza. Qualora i requisiti siano soddisfatti è possibile procedere al matrimonio e non importa se un partner si trova a un livello spirituale inferiore. Infatti questa condizione può essere superata dai Plejaren con l'aiuto di una tecnologia specifica che permette di incrementare il livello evolutivo meno avanzato.