Questo sito utilizza i cookie per offrire il miglior servizio possibile. Continuando a navigare nel sito si acconsente all'utilizzo dei medesimi.

 
Fotografia nitida di un'astronave Plejaren che vola talmente bassa da sfiorare un albero
Immagine dell'Unico e Vero simbolo di Pace
Ufologia

Billy Meier: né guru né maestro

Purtroppo molte persone alla ricerca della “loro” verità hanno l’abitudine di orientarsi verso idoli, santi, guide, guru, o a qualche altra divinità immaginaria.
Pretendere di avere un channel, ossia contatti o legami con defunti nell’aldilà, con una guida spirituale o un angelo custode, fa parte ormai quasi del dovere di ogni “buon” esoterista". Fine settimana e seminari per il ritrovamento di sé stessi, per quanto nebulosi e sfacciatamente cari, sotto la guida di “individui in stato di grazia” o “Illuminati” o persino con presunti extraterrestri reincarnati o “Walk in” sono diventati molto di moda. Nell’epoca moderna le persone sentono la necessità di trovare le loro radici creazionali, la loro patria “spirituale” e “della coscienza” di sbarazzarsi di vecchi consueti pendagli religiosi.
Improvvisamente si accorgono della loro dipendenza o della schiavitù umana legata a questa o a quella falsa religione di culto e giungono così a nuovi orizzonti e intuizioni.
Paradossalmente molte persone cercano la loro libertà nonostante tutte le nuove conoscenze e intuizioni ottenute non in sé stessi e nell’ambito dei propri pensieri e della propria coscienza, ma nelle braccia aperte di nuovi maestri di culto, presso oscure associazioni esoteriche o in pseudo dottrine settarie e pazze visioni di sedicenti maestri di ogni specie. Gli extraterrestri vengono innalzati in massa ancora una volta a nuovi déi e gli esseri umani che affermano di essere in contatto con extraterrestri sono dichiarati eletti, prescelti e in stato di grazia, anche quando i loro presunti contatti si basano sulla menzogna e sull’inganno.
In questo modo nasce una nuova moderna immagine di santità: il “contattista di UFO”. Ciò che per molti credenti negli UFO o praticanti di culti ufologici e appartenenti a sette ufologiche è apparentemente una grande benedizione, si trasforma per gli avversari comprensibilmente nel nuovo insulto “Guru degli UFO”.
Come era prevedibile e fu spiegato già fin dall’inizio dagli extraterrestri nel caso di Billy Meier, anche egli sarebbe stato considerato e venerato volentieri da parte di molte persone come grande maestro, santo o guru. Questi germogli devono però essere sradicati con forza. Perciò da parte della associazione FIGU e di Billy Meier stesso si procede nel modo più netto contro una simile attribuzione di titoli e contro le insensate smancerie di adorazione, venerazione e devozione di alcuni credenti negli UFO ed esoteristi UFO male orientati e incorreggibili. Per puro abbaglio, invidia, incomprensione o disinteresse per i fatti veri e propri, i suoi detrattori lo accusano di essere un grande Guru degli UFO o di averne da ciò creato una setta e definiscono anche i membri dell’associazione “FIGU” come “discepoli di Billy”, Setta UFO o succubi di Billy Meier. Billy Meier non è né un Guru, né un Channeler, né un grande e supremo maestro e nemmeno un prescelto dalle intelligenze extraterrestri. La circostanza per cui egli intrattiene contatti con esseri umani extraterrestri della Federazione dei Plejaren, non cambia di un millimetro il fatto che egli sia rimasto un uomo semplice e modesto. Un uomo con tratti umani, un insegnante, padre, amico e intelligente consigliere. Un mediatore e un annunciatore che trasmette alle persone aperte, intenzionate ad ascoltare e imparare tutto il sapere da lui stesso ottenuto, gli insegnamenti spirituali e tutte le conoscenze fornitegli dai suoi amici extraterrestri. Billy Meier e l’associazione FIGU non cercano di fare proseliti, ma di informare e insegnare. Nonostante la missione che Billy Meier compie in collaborazione con gli extraterrestri e nonostante egli sia da questi chiamato il “profeta della Nuova Era”, egli deve, come tutti gli altri esseri umani, adempiere agli stessi diritti e doveri evolutivi su questa Terra. Non dispone di grandi ricchezze materiali, non trae profitti economici dai suoi insegnamenti o dai suoi materiali dimostrativi e non ha nemmeno una particolare posizione privilegiata o superiore all’interno dell’associazione FIGU. Un fatto questo contestato da molti dei suoi avversari. Billy Meier, in virtù della sua missione, è solamente il fondatore dell’associazione FIGU, della Libera comunità di interessi per le scienze di frontiera, le scienze spirituali e gli studi ufologici, che egli per tutta la durata della sua vita presiede in qualità di direttore, nulla di più. E per dirlo con le stesse parole di Billy: «…e per questo non mi devo nemmeno presentare in pubblico per raccogliere adepti o per pormi come un santo, cosa che non sono in alcun modo. D’altra parte non mi voglio nemmeno fare adorare in quanto non sono né qualcosa di speciale né qualcuno a cui piaccia essere ammirato o qualcuno che susciti stupore. Io non sono un’attrazione da giardino zoologico". Porre Billy Meier su un piedistallo, elevarlo a grandezza, non gli compete in alcun modo e contraddice in ogni maniera il suo insegnamento. Un insegnamento questo, che parla di profonda riverenza, amore per il prossimo, umanità e rispetto verso ogni forma di vita nell’assoluta uguaglianza di valore di tutte le creature di quest’universo, di questo pianeta e dell’intera Creazione.
Un libro buono e prezioso serve da mediatore e portatore di saggezza trascritta e di grande sapienza. A nessuna persona dotata di pensiero sano e razionale verrebbe in mente di venerare o di adorare un libro in quanto libro; cose del genere le fanno solo le persone settarie e i credenti delle religioni ecc. Un libro viene sì coltivato perché piace il suo contenuto e perché per lungo tempo serve come mezzo per uno scopo, di conseguenza le pagine non si sgualciscono e l’importante insegnamento rimane contenuto in esso. L’attenzione e l’onore non spetta né alla carta né alle due copertine che lo racchiudono, ma solo e soltanto alla cosa descritta e agli elevati pensieri che reca con sé. Un buon corriere che venga inviato da qualche parte con una notizia importante, accetta di correre probabilmente grandi pericoli e guai e di incontrare ostacoli difficili per poter consegnare la sua notizia. Al corriere spetta il riguardo e il rispetto per la sua persona, per il suo coraggio e per i suoi servizi poiché senza di lui, l’annunciatore e portatore, la notizia e dunque la cosa che è propriamente centrale, non giungerebbe mai al luogo di destinazione.
Allo stesso modo succede con Billy Meier, la sua missione e gli amici extraterrestri Ptaah, Quetzal, Semjase, Florena e altri. Ma con la differenza essenziale che Billy in un certo senso, in quanto corriere della verità e annunciatore della verità, agisce su suo proprio incarico e nell’adempimento dei propri doveri, camminando sulla Terra per questa missione. Billy è annunciatore e mediatore dell’insegnamento sullo spirito e della verità creazionale e a lui spetta l’onore, il rispetto e il riguardo per la sua persona. Gli spetta altresì un grande ringraziamento per il suo lavoro e il compimento dei suoi doveri verso la missione per cui egli si è impegnato nel corso di molte vite. La venerazione legata al culto della personalità o l’adorazione della sua persona gli sono del tutto estranee e sono assolutamente contrarie alla Creazione; esse sono ripugnanti e umilianti.
Non si può negare che Billy Meier disponga di una grande sapienza e di capacità straordinarie come la telepatia o l’utilizzo consapevole di forze spirituali e della consapevolezza come nessun altro essere umano di questo mondo. Queste capacità tuttavia non gli sono state date semplicemente per il fatto che egli, come spesso affermano gli estranei, sarebbe il “prescelto” dei Plejaren e godrebbe perciò di certi privilegi. Tutto ciò che egli sa e tutte le sue capacità Billy le ha dovute imparare e elaborare duramente fin dalla sua infanzia così come ogni altro essere umano della Terra deve fare. Una circostanza che lo rende anche a questo riguardo un essere umano del tutto comune, una persona che deve imparare e lavorare per evolversi. Coloro che non sono in grado di riconoscere questo dato di fatto sono estremamente ignoranti e ancora vincolati profondamente a vecchi schemi di credenze. Questi individui sono esseri umani che cercano idoli, filosofie e modelli e, invece di liberarsi da questi schemi di pensiero, coltivano e alimentano ancor di più queste immagini e rappresentazioni nel loro universo mentale. Non possono o non vogliono comprendere che libertà significa anche crearsi dei pensieri propri per ottenere così conoscenze proprie, trovate e create da sé stessi, senza che queste vengano “preconfezionate” da qualcun altro. L'associazione FIGU e Billy sono insultati da tutti gli oppositori come persone settarie; lo stesso Billy come capo o boss di una setta UFO: coloro che insultano evidentemente non possono vivere senza filosofi (maestri di pensiero), guru, santoni o medium che gli sottraggano ogni responsabilità. E contrariamente a tutte le affermazioni, non sono i membri dell’associazione FIGU che attribuiscono a Billy il rango di un “grande maestro”, ma tutti quegli esseri umani che non sono capaci di confrontarsi in modo neutro e obiettivo, tramite la propria ragione e il proprio intelletto con le questioni e la missione di Billy e della FIGU.
Se tutti gli oppositori pieni di pregiudizi e i calunniatori di Billy avessero il coraggio di gettare veramente uno sguardo sul suo insegnamento e sulle sue trasmissioni dei contatti con gli extraterrestri, allora la loro prima conoscenza sarebbe il sapere che né Billy Meier, in quanto mediatore, né gli extraterrestri o i singoli membri dell'associazione FIGU stanno al centro dell’insegnamento spirituale, ma bensì l’autentico insegnamento della Creazione, ovvero le leggi, la saggezza e i comandamenti della Creazione. Ogni essere umano che cerchi e indaghi veramente, che si sia aggiunto alla missione di Billy attraverso un’attività di pensiero autonoma e libera, che la studi e la testimoni, che abbia compreso che i contatti di Billy Meier con gli extraterrestri corrispondono alla verità vera, e che abbia così appreso il rispetto e l’onore per la Creazione quale forza e madre suprema di ogni forma di vita, così come ciascun essere umano che abbia imparato attraverso Billy nella sua funzione di scioccante innovatore ad abbandonare ogni culto della personalità nei confronti di déi, idoli, santi o di Billy Meier stesso, egli onora Billy in modo che gli altri valori dell’insegnamento spirituale di Billy e degli extraterrestri non scadano a livello di una nuova religione di culto “Ufologica” come fonte di dipendenza.
Certamente molti capiranno cosa fosse Billy in realtà all’epoca in cui era in vita soltanto quando egli sarà tornato da tempo nelle sfere dell’aldilà. Solo allora innumerevoli esseri umani comprenderanno che tipo di persona egli sia veramente stato, vale a dire né guru, né grande maestro, ma veramente un amico degli uomini saggio, amorevole e disponibile all’aiuto e un veritiero annunciatore dell’insegnamento sullo spirito.

Hans G. Lanzendorfer, Svizzera
(estratto da "Contatto con i Plejaren - il fotoalbum")

Redirect 301 - Aforismi