Questo sito utilizza i cookie per offrire il miglior servizio possibile. Continuando a navigare nel sito si acconsente all'utilizzo dei medesimi.

 
Fotografia nitida di un'astronave Plejaren che vola talmente bassa da sfiorare un albero
Immagine dell'Unico e Vero simbolo di Pace
Ufologia

L'alimentazione

I Plejaren si nutrono di prodotti di origine sia minerale, sia vegetale, sia animale, in quantità equilibrata. La loro alimentazione si basa soprattutto su frutta e verdura, ma non rinunciano a prodotti di origine animale quali carne, burro e formaggio. A loro questi cibi piacciono proprio come ai terrestri, tanto che, tra l’altro, allevano anche bovini.

Questi animali vengono allevati solo per la produzione di latte ma mai per essere macellati e consumati. Se in via eccezionale si devono uccidere animali per mangiarli, ciò avviene in casi di assoluta necessità e comunque si macellano solo piccoli animali come lepri e polli. Nonostante ciò, i Plejaren non rinunciano alle specialità di carne e il loro menù ne prevede diverse. Com’è possibile questo se non macellano animali? Producono in modo artificiale la carne necessaria, in pezzi singoli, tramite un procedimento veloce con l’ausilio di colture di cellule oppure moltiplicandola attraverso i cosiddetti multiduplicatori. Nessuno sulla Terra deve meravigliarsi se i Plejaren producono la loro carne come in una sorta di "catena di montaggio", senza dover macellare un solo animale privandolo della vita.

Qualora dovesse accadere che gli alimenti derivanti da prodotti animali siano presenti in quantità insufficienti o siano del tutto assenti, tali alimenti possono essere sostituiti ovviamente anche da sostanze vegetali equivalenti anche se non per sempre: se tali surrogati non sono compensati con prodotti animali, a poco a poco l’organismo può essere danneggiato. Gli adulti (anche i terrestri) sono in grado di sopportare senza grossi danni un’alimentazione ristretta e puramente vegetariana per un tempo relativamente lungo, perlomeno per quanto concerne gli effetti esclusivamente fisici. Per i bambini e gli adolescenti è diverso, perché in essi si possono manifestare già in tenerissima età disturbi della crescita e altri fenomeni negativi.