Questo sito utilizza i cookie per offrire il miglior servizio possibile. Continuando a navigare nel sito si acconsente all'utilizzo dei medesimi.

 
Fotografia nitida di un'astronave Plejaren che vola talmente bassa da sfiorare un albero
Immagine dell'Unico e Vero simbolo di Pace
Ufologia

Aspettativa di vita

Per i Plejaren, in media, l'aspettativa di vita è di 1050 anni.

JHWH Ptaah ci riferisce che ogni essere vivente ha un’aspettativa di vita determinata dal proprio patrimonio genetico. Questo vale, ovviamente, anche per noi esseri umani della Terra. Affinché la durata della vita possa raggiungere il massimo di quanto potenzialmente consentito dal proprio patrimonio genetico, sono altrettanto importanti e determinanti anche altri fattori, come ad esempio condizioni e qualità della vita. Per noi terrestri, al momento, questo non accade: per prima cosa, infatti, siamo stati modificati geneticamente millenni fa, per cui, al massimo possiamo vivere 100-120 anni. Poi, le condizioni e la qualità della vita sono così degradate che solo raramente, a livello planetario, si raggiunge una tale età. Quando in futuro scopriremo la parte di DNA responsabile di questa alterazione e la modificheremo, inizialmente potremo vivere 350-450 anni e solo successivamente, in un lontano futuro, dopo un’ulteriore correzione a livello genetico e grazie al miglioramento delle condizioni e della qualità della vita, potremo agevolmente raggiungere e superare i 1000 anni.

In origine, quando i loro antenati generarono esseri umani sulla terra, l'aspettativa di vita di questi ultimi era di 1007 anni. Essendo stati istruiti e seguiti dai loro antenati extraterrestri, questi nostri progenitori avevano raggiunto un elevatissimo grado di sviluppo spirituale e di abilità. Nonostante questo, tuttavia, inaspettatamente e molto rapidamente, iniziarono a seguire religioni e culti che, a causa di errati insegnamenti e falsificazioni della verità, fecero precipitare questi esseri umani nell'ignoranza e nella regressione, dimenticando la genuina conoscenza e la verità in precedenza apprese. Inevitabilmente iniziarono anche ad agire contro tutte le leggi naturali, infrangendo le leggi e le direttive della Creazione. Ancora oggi perseveriamo con lo stesso comportamento, pagando un prezzo altissimo per questo.
Parallelamente alla forte regressione spirituale, inevitabilmente seguì una drastica diminuzione dell'aspettativa di vita che scese a circa un ventesimo di quanto in origine (circa 50 anni).

L'arrivo della Nuova Era ha determinato un miglioramento e un cambiamento di direzione e adesso si verifica una graduale tendenza all'aumento dell'aspettativa di vita. In termini astronomici, questa Nuova Era è iniziata il 3 Febbraio 1844, sarà pienamente efficace dal 3 Febbraio 2029 al termine di un periodo di transizione di 185 anni e durerà 2155 anni, fino al 3 Febbraio 3999. Già dal periodo di transizione gli esseri umani terrestri complessivamente e lentamente stanno iniziando a cambiare direzione nel proprio sviluppo spirituale, volgendosi nuovamente alla ricerca del corretto percorso evolutivo, liberandosi con molta fatica da condizionamenti culturali/religiosi fortemente consolidati nel corso di molte migliaia di anni.

Tanto più la nostra evoluzione spirituale percorrerà nuovamente la direzione corretta, tanto più miglioreranno le nostre capacità e conoscenze in tutti i campi e si svilupperanno i presupposti affinché l'aspettativa di vita possa aumentare. Inoltre, in questo modo, alcuni fattori genetici alterati e altri elementi che si erano fortemente indeboliti e deteriorati nel corso di migliaia di anni si potranno risanare anche tramite una certa forma di autorigenerazione. Nell'arco di circa 1000 anni dal nostro tempo, infatti, grazie anche a interventi di natura genetica, all'aumento del livello di conoscenze e di consapevolezza spirituale e al miglioramento delle condizioni e qualità della vita, noi esseri umani terrestri raggiungeremo nuovamente un'aspettativa di vita anche superiore ai 1000 anni e miglioreremo il nostro livello evolutivo spirituale, rientrando a far parte nell'ambito di una più vasta comunità umana diffusa ovunque nel cosmo.

I Plejaren attuali sono i discendenti di questi nostri comuni antenati: gli antichi Lyrani e Vegani, che vissero qui sulla Terra e, procreando con gli esseri umani terrestri originari, originarono gli esseri umani terrestri da cui noi discendiamo. Contrariamente a noi, i Plejaren sono rimasti leali alle leggi e alle direttive della Creazione e per questo motivo si sono ulteriormente evoluti spiritualmente e hanno mantenuto una elevata aspettativa di vita. Con una certa approssimazione si può affermare che 1000 anni di vita per i Plejaren corrispondono a 100 anni per noi.

Redirect 301 - Aforismi